Campo della Cesoia

Nel febbraio 1911 l’attività agonistica dei rossoblù si trasferì in località Cesoia (partita inaugurale tra Bologna FBC e Venezia FC), fuori Porta San Vitale. il campo fu ricavato in una zona priva di costruzioni lungo via Massarenti, che allora si chiamava via San Vitale, nel tratto compreso tra le attuali via Zaccherini-Alvisi e via Paolo Fabbri. Gli spogliatoi furono ubicati in due stanzoni affittati al primo piano dell’omonima Osteria della Cesoia (l’edifico potrebbe essere quello occupato attualmente dall’albergo “Il Giardinetto” oppure potrebbe essere stato abbattuto e sostituito da un edificio negli anni ’60 attualmente occupato dalla trattoria “Cesoia”). Il campo, dotato di recinzione e tribuna in legno, era denominato il catino in quanto per raggiungerlo bisognava scendere rispetto alla quota di via Massarenti e perchè in caso di pioggia si trasformava in un acquitrino. Nel 1913 il Bologna si trasferì allo Sterlino.

Ecco dove era ubicato il campo della Cesoia in una planimetria odierna.

Galleria storica

Galleria cartografica

Per approfondire:

ITINERARIO: “I Campi Sportivi del Bologna”