5../../../../_.html

tragico destino lo attendeva. Giocò l’ultima partita il 9 gennaio 1921, poi si ammalò di setticemia. Dopo poche settimane la malattia pareva in via di risoluzione. Tanto che esultò a casa il 6 febbraio per il clamoroso 10-1 dei compagni sui tradizionali rivali del Modena e, grazie a una apparente ripresa dal male, si disse pronto a tornare in campo la domenica successiva. Invece, un improvviso aggravamento lo rapiva alla vita alle 18,20 del 12 febbraio, provocando sgomento non solo tra i tifosi del Bologna, ma in tutta la città. I suoi funerali videro una imponente partecipazione di folla, alla presenza delle autorità cittadine e dei rappresentanti delle squadre avversarie, giunti per rendere onore al campione, considerato la “bandiera” del club rossoblù. Gli sarebbe poi stato intitolato lo stadio Sterlino. E’ sepolto insieme al fratello Emilio e ad Alfonso Pessarelli, difensore del Bologna dei pionieri.


Presenze in rossoblù in Campionato                  43      reti      11

In Italia

1913-14          Prima Categoria          

1914-15          Prima Categoria          

1919-20         Prima Categoria           

1920-21         Prima Categoria           

 


11                   6

8                    3

20                 2

4                   0





Per approfondire:

Link al sito Tremareilmondofa: scheda